[20-Feb-2022 01:35:37 Europe/Rome] PHP Warning: PHP Startup: Unable to load dynamic library '/opt/cpanel/ea-php56/root/usr/lib64/php/modules/imagick.so' - libMagickWand.so.5: cannot open shared object file: No such file or directory in Unknown on line 0 [20-Feb-2022 01:35:40 Europe/Rome] PHP Warning: PHP Startup: Unable to load dynamic library '/opt/cpanel/ea-php56/root/usr/lib64/php/modules/imagick.so' - libMagickWand.so.5: cannot open shared object file: No such file or directory in Unknown on line 0 [20-Feb-2022 21:53:21 Europe/Rome] PHP Warning: PHP Startup: Unable to load dynamic library '/opt/cpanel/ea-php56/root/usr/lib64/php/modules/imagick.so' - libMagickWand.so.5: cannot open shared object file: No such file or directory in Unknown on line 0 [20-Feb-2022 21:53:25 Europe/Rome] PHP Warning: PHP Startup: Unable to load dynamic library '/opt/cpanel/ea-php56/root/usr/lib64/php/modules/imagick.so' - libMagickWand.so.5: cannot open shared object file: No such file or directory in Unknown on line 0 [21-Feb-2022 02:47:33 Europe/Rome] PHP Warning: PHP Startup: Unable to load dynamic library '/opt/cpanel/ea-php56/root/usr/lib64/php/modules/imagick.so' - libMagickWand.so.5: cannot open shared object file: No such file or directory in Unknown on line 0 Barolo Monprivato 2010 2009 2004 Barolo riserva Monprivato Cà 'd' Morissio 2008 2004 2003 Giuseppe Mascarello vino rosso Piemonte
Degustazione di Champagne a Bergamo
Ottobre 12, 2015
Degustazione di Pinot Noir di Borgogna a Milano
Ottobre 21, 2015

Degustazione di Barolo di Giuseppe Mascarello

Domenica 13 Settembre, durante la manifestazione Bottiglie Aperte 2015 a Milano, un nostro blogger è riuscito ad iscriversi alla Masterclass guidata dal bravissimo sommelier Luca Gardini di Giuseppe Mascarello. In degustazione due etichette di Barolo, il Monprivato e la riserva Cà ‘d’ Morissio. Tre annate per etichetta, così da poter verificare l’evoluzione del vino negli anni. Due piccole verticali di lusso insomma. Tutto questo in una bellissima location, la Sala del Cenacolo all’interno del museo della scienza e della tecnica. Vediamo le nostre impressioni su questi vini.

zoom mascarellis

Non parleremo del colore di questi vini, per non esser ripetitivi, le varie tonalità erano molto simili, chiaramente con un po’ di evoluzione nei più invecchiati. E la foto qui sopra lo dimostra.

Siamo partiti dal più giovane dei tre Monprivato, il 2010. Profuma soprattutto di frutta, ma non sono i tipici frutti da vino rosso, sono invece frutti a polpa gialla, pesca e albicocca. Poi balsamicità con della menta. Ci sono un sacco di sfumature da cogliere. Note eteree di frutta sotto spirito, a seguire china e rabarbaro. Sfumature speziate. In bocca è molto fine e pulito. È un misto di potenza ed eleganza data la sua giovane età. Ha grande sapidità, ben bilanciata dalle altre sensazioni. Un Barolo nitido e profondo.

Secondo Monprivato, annata 2009. Gardini ci dice che è il più immediato della batteria. L’annata ha dato un vino da bere senza troppo invecchiamento, infatti si sente che è pronto rispetto al precedente. Ha profumi fruttati di fragoline sotto spirito e spezie piccanti, pepe bianco e anice stellato. Poi leggerissime note di erba secca, alloro e anche di rosa. In bocca è buonissimo, meno profondo del 2010, ma di grandissima beva. È morbido, con le sensazioni ben bilanciate, spunta appena una nota di acidità. Buona la persistenza.

Concludiamo con il Barolo Monprivato 2004.  Il più invecchiato è chiaramente il più evoluto e complesso. Percepiamo bene aromi fruttati agrumati, seguiti da note di canfora e di tostatatura. C’è una bella nota balsamica mentolata e ancora note dolci tostate. Erbe officinali. Al palato ha grande equilibrio, con un bel ritorno di mentolo ed eucalipto. Ha anche un gran tannino, che Luca Gardini ha simpaticamente definito “ciccione, ma elegante” e noi siamo d’accordo e lo scriviamo qua. Diciamo che è intenso e potente, e allo stesso tempo, molto elegante e piacevole in bocca, ben amalgamato. Barolo sapidissimo e ancora molto fresco. Ottima la persistenza.

Cambiamo etichetta e ripartiamo da un’annata più giovane con il Barolo riserva Monprivato Cà ‘d’ Morissio 2008. Ha tipico naso Mascarello. Frutta rossa, ciliegia e melograno, poi carruba e radici. È complesso. Frutta a polpa gialla, anche china e rabarbaro. Al palato ha un ottimo corpo, è bilanciato con una gran freschezza, pari al tannino, un po’ tostato caramellato. Un vino fine e piuttosto morbido con un’ottima persistenza.

Continuiamo questa entusiasmante carrellata, versando nel bicchiere il Cà ‘d’ Morissio 2004. Profuma di frutta gialla e di erbe aromatiche. Spezie dolci e intensi aromi freschi e amarognoli di rabarbaro. In bocca è molto elegante, fresco e cremoso. Ha un gran corpo, dimostrando di essere ancora giovane. Tannino finissimo e lunghissima persistenza. Veramente ottimo.

Concludiamo con il Cà ‘d’ Morissio 2003 che si presenta con profumi giovani e freschi. Frutta, lampone giallo e passion fruit. Grande speziatura, con un sacco di sfumature molto fini. A seguire rabarbaro e leggerissima menta. Fiori secchi. Al palato grande armonia con un bel ritorno balsamico e la stessa sensazione, come al naso, di vino giovane e potente. Dodici anni di Barolo, che si dimostra ancora molto fresco, sapido e persistente.

Due piccole verticali veramente ottime, per non dire eccezionali. Due etichette di altissima qualità che abbiamo avuto il piacere di degustare con la guida del bravissimo relatore che ci ha aiutato molto nel saper capire al meglio tutte le varie sfumature e sensazioni percepite nei vini. Soprattutto i riserva Cà ‘d’ Morissio ci hanno regalato sensazioni uniche. Il 2004 è un cavallo di razza, già eccellente, ma che saprà invecchiare alla grande. Sarebbe molto interessante riassaggiarlo tra un decina di anni. Comunque tutti i vini degustati hanno mostrato grande carattere ed eleganza. Complimenti alla cantina Giuseppe Mascarello che sa interpretare al meglio uno dei più importanti vitigni al mondo, il Nebbiolo!

Degustazione di Barolo di Giuseppe Mascarello on Ottobre 16, 2015 rated 4.5 of 5
ultima modifica: 2015-10-16T07:29:49+00:00

Lascia un commento

If you want to leave a review, please Login or Register first.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *