Visita alla cantina Firmino Miotti
gennaio 9, 2016
Visita alla cantina Nals Margreid 2016
agosto 11, 2017

Visita alla cantina Manincor

Visitiamo una cantina dopo aver provato alcune etichette convincenti alla FIVI a PC. Bellissima realtà sul lago di Caldaro con dei magnifici vigneti proprio sul lago.

Cantina abbastanza nuova (20) anni, ma che conferiva da molti anni la sua produzione alle varie cantine sociali della zona. Posizionata sul lago di Caldaro con vigne a conduzione bidinamica e grande attenzione ecologica e sostenibile. Bellissima location anche per il wineshop dove si trova in degustazione quasi tutta la produzione a seconda del periodo della visita. Nel nostro caso non abbiamo potuto provare il Mason di Mason, un gran peccato. Cortesia ed accoglienza ma soprattutto qualità su tutta la linea. L’abbiamo visitata in due occasioni presentiamo in seguito la sintesi delle nostre valutazioni su alcune etichette provate, il resto lo troverete nelle varie degustazioni a seguire.

20150807_155405

Sophie 2015 chardonnay verticale ma non troppo, limone e ananas non ancora maturo. Belle note floreali. La bocca da il suo meglio con mineralita e ottima sapidità. Fiori e scorza d’arancia. Lungo piacevole con una buona rotondità tipica del 15, annata molto calda che l’ha privato un po di profondità per i miei gusti.
Tannenberg 2015 Sauvignon difficile da decifrare anche la signora del wine shop di manincor concorda sul fatto che la 14 fosse meglio. In effetti è a mio avviso un buon vino ma un po sottotono naso flebile anche se buono. Più pesca che pompelmo e quindi meno spinta acida e più frutta. In bocca si tratta di un gran buon vino ma gli manca qualche cosa la 15 lo ha gonfiato forse negli anni perderà un po questa larghezza per far uscire la verticalità che si sente ma per ora è nascosta.

20150807_155140
Moscato Giallo 2015 questo gli è uscito alla grandissima quest’anno super. Agrumi cedro e noce moscata ma anche mela e fiori. Sentori vegetali come salvia timo resina… ma che buono. In bocca una bomba secco verticale sapido… buono vero!
Eichhorn 2015 Pinot bianco Attendere almeno 6 mesi per ora resta tutto concentrato… frutta matura (mela e pera) mandorla pepe bianco. Largo e caldo come tutti i 15 di manincor. Acidità e mineralità che scalcia dentro questo involucro di frutta, se riuscissero ad uscire guadagnerebbe molto, per ora è “solo” un ottimo pinot bianco. Il tempo pettinerà i sentori si spera.
Kanterersee Keil Schiava 2015 solita schiava molto buona ma ha patito di più il caldo 2015. La 14 era uno spettacolo puro bevuta entro l’anno una delle migliori mai provate, la 2015 avrà bisogno di tempo per svilupparsi bene. Per ora il grande assente è il tocco erbaceo pepato varietale che rende la schiava di Manincor solitamente una super schiava. Questa 2015 si presenta con tanta frutta stramatura un corpo più rotondo, buona acidità e persistenza.

 

 

Visita alla cantina Manincor on agosto 12, 2016 rated 3.8 of 5
ultima modifica: 2016-08-12T21:14:38+00:00

Lascia un commento

If you want to leave a review, please Login or Register first.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *