Degustazione verticale di Cabernet Sauvignon Maestro Raro di Felsina: vecchie annate!
luglio 25, 2017
Degustazione verticale di Boca: Le Piane & Tenuta del Boca
dicembre 24, 2017

Degustazione di Falerio Pecorino di Officina del Sole

In questa calura, diamo il benvenuto all’estate con questa degustazione di vini bianchi ottenuti da uva Pecorino, autoctona delle Marche. Per l’esattezza approfondiremo questo vitigno nella Doc Falerio, di un singolo produttore: Officina del Sole. Una nuova realtà, gestita da giovani ed entusiasti viticoltori alle loro prime vendemmie.

Iniziamo dal Falerio Pecorino “Franco” 2015. Di un bel giallo paglierino tenue, si apre fresco e agrumato, pompelmo, con lievi sfumature erbacee e balsamiche. È giovane, pecca un poco in complessità al naso, mentre al palato è pronto e molto interessante. È corposo e strutturato, ricco e gustoso. Le sensazioni sono piuttosto intense ed in ottimo equilibrio, infatti ha ottima beva. È armonico e persistente, torna tutto, soprattutto note piccanti e agrumate. Al secondo giro si conferma un giovanotto di ottime prospettive, più intenso che complesso, con tanto margine di miglioramento. Naso fresco e piccante, mentre in bocca è molto largo, corposo e citrino. Buonissimo, con una beva fantastica, è mito godibile e sicuramente migliorerà molto.
Secondo vino: stessa etichetta, ma annata precedente, la 2014. Il colore è molto simile al precedente, ma un poco più tenue. Al naso è meno intenso, ma più fine e intrigante, con parecchie sfumature. C’è una bella componente fruttata, sia agrumi che frutta tropicale. C’è un bel calore vista l’annata! Erbe aromatiche e mineralità iodata. Lieve mandorla e note vegetali. Al palato è molto buono, armonico e di ottima struttura. Meno intenso del 2015, ma comunque è fresco e sapido, di buon corpo, le sensazioni sono in perfetto equilibrio gustativo. Rotondo e avvolgente, ha una bella persistenza, con scia agrumata dolce e salina. Al riassaggio si conferma in tutto, con ottimi profumi, fini e di buona evoluzione e un’ottima bocca. Grande armonia torna tutto, e persistenza golosa, fresca e salina, che lo rendono un gran bel Pecorino.
Concludiamo con il top di Gamma, il Falerio Pecorino “Franco Franco” 2015. Veste paglierino intenso e al naso è fine e complesso. La permanenza nel legno è percepibile, ma molto ben dosata e interessante. Si apre agrumato amaro, scorza, e speziato dolce, vaniglia. Sfumature di amaretti e note mediterranee di erbe aromatiche, rosmarino. C’è anche frutta fresca: pesca e pompelmo. Note floreali, ginestra e lieve ammandorlato. È caldo e maturo. Pietra focaia. Al palato grande armonia e struttura, con una perfetta corrispondenza con i profumi. Entra corposo e rotondo, poi escono freschezza e sapidità intense, con scia di tostatura. Intenso e gustoso, ha lunga persistenza, torna tutto. Al riassaggio tanta frutta tropicale matura e tostatura, pietra focaia e erbe aromatiche. Si dimostra un gran bel vino, intrigante, che può comunque migliorare molto. Anche al palato è veramente piacevole. Ricco e intenso, gustoso e avvolgente, è un Pecorino veramente ben fatto. Molto bevibile, siamo molto curiosi di vedere come evolverà nel tempo!

 

 

ultima modifica: 2017-08-02T14:57:28+00:00

Lascia un commento

If you want to leave a review, please Login or Register first.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *